Il giorno di "vista"

30 01 2007

Oggi finalmente… ecco vista!
Ho cercato in tutti i modi di non scrivere niente… ma nn ci son riuscito.
Però scrivo poco.. 🙂
Voglio solo linkare questo blog.
L’autore è Paolo Attivissimo.. ve lo segnalo perchè Paolo di solito è sempre molto equilibrato, oltre che autorevole, quando parla di notizie informatiche. (forse un pò fan di Mac ma…)
E’ inutile dire che sono daccordo con lui.. su quasi tutta la linea 😀

Ciao

Annunci




….e cinque!

27 01 2007

Non vi bastano quattro motivi per NON passare a Vista?
Vi dò il quinto..
Si legge nel blog di Marco Giuliani, studioso di informatica e ottimo conoscitore di sicurezza informatica…

“Insomma, con Windows Vista non c’é piú bisogno di software di sicurezza? Parlando con alcuni amici di societá di antivirus si é arrivati alla conclusione che, con molta probabilitá, in meno di un anno Vista avrá piú o meno gli stessi problemi di Windows XP.”

Vi invito a visitare il suo blog e a leggere per intero l’interessante articolo…
link

Ciao





4 motivi per NON passare a "vista"

24 01 2007

Ciao





Ubuntu & Beryl

15 01 2007


Allora.. questa non è una guida a come installare xgl beryl o quant’altro sulla vostra ubuntu 🙂 chiariamo subito.. anzi vi linko la guida che ho seguito io: risultato ottenuto in meno di 15 minuti, difficoltà medio-bassa sul forum italiano di ubuntu.
Voglio precisare che da ormai un anno uso Ubuntu e non avevo mai sentito il bisogno di usare un desktop 3d, anche avendone sentito parlare tantissimo in rete, ma l’esperienza di usarlo è stata qualcosa di eccezionale.. tanto che l’ho lasciato di default 😀
Dalla foto si riesce a vedere ben poco delle potenzialità di beryl… quello che non si vede sono finestre gommose, menù semi-trasparenti, neve, pioggia e onde sul desktop, finestre che esplodono, scompaiono vengono risucchiate e quant’altro…
C’è da dire comunque che beryl non è l’unico gestore di finestre 3d, esiste anche Compiz e forse qualcun altro che non conosco 😀 (la scelta per me l’ha fatta la mia scheda video :(( ).
Nota negativa: di default le impostazioni di beryl e soprattutto del decoratore di finestre Emerald sono INGUARDABILI 🙂 e alcuni effetti potrebbero infastidire, ma in pochi minuti è possibile riaggiustare tutto e godersi tutte potenzialità.

Detto questo vi lascio al vostro windows… e il suo “effervescente” e “futuristico” Vista…
(non trattengo le risate :))))))
Divertitevi.

Ciao





Installazione Win xp e Kubuntu

9 01 2007

Un utente della comunità di ubuntu (mcz) ha tradotto, dal tedesco, un articolo che confronta l’installazione di Windows Xp e quella di Kubuntu 6.10. E come leggerete, voi utenti “proprietari” di Guglielmo Cancelli, far funzionare kubuntu non solo è più veloce, ma è anche più funzionale… Infatti appena conclusa l’installazione avrete già programmi per navigare, per chattare, suite di ufficio (si! non avrete bisogno di pizzottare il tanto amato Micro$oft Office!), programma di masterizzazione (potrebbe salvarsi anche nero dal vostro pizzottamiento??!?!), programma per moddare foto e quant’altro…
Basta solo provare.
A voi il Link

Ciao e buona lettura.





Ritorno al passato…

4 01 2007

Leggiucchiando in giro questa mattina mi sono imbattuto in questo “simpatico” articolo:
Anatema vaticano: il Rock è l´Inferno.
Il dubbio mi era già venuto alla cancellazione del concerto di natale, ok il preferire generi diversi, ma definire:

«Il rock se non è proprio il male è comunque espressione del male».
monsignor Marco Frisina

mi sembra un tantino eccessivo… se poi aggiungiamo le parole del Santo Padre (dette anni fa):

«Il rock vuole liberare l’uomo da se stesso nell’evento di massa e nello sconvolgimento mediante il ritmo, il rumore e gli effetti luminosi, facendo precipitare chi vi partecipa nel potere primitivo del Tutto, mediante l’estasi della lacerazione dei propri limiti».

si intuisce questo “ritorno al passato…”, all’uscita di “El diablo” dei litfiba quando si sentiva, ahimè, molto spesso parlare di canzoni al contrario, riti con musiche rock e via dicendo…
Vabbè… ora vi saluto e ritorno ad ascoltare un pò di buona musica:
HIM – your sweet 666
🙂

Ciao